PLANES

PLANESTITOLO: PLANES

GENERE: ANIMAZIONE

RATING:  * * +

TRAMA:

Dusty è un piccolo aereo agricolo che passa la sua vita ad irrorare di concime immense distese di campi. Tutto il giorno avanti ed indietro a bassa quota immerso nell’olezzo del letame. Ma nel suo motore battono dei pistoni da grande aereo da corsa e Dusty sogna ad occhi aperti il giorno in cui forse potrà partecipare alla prestigiosa gara di Ripslinger.

Ad osservare con occhi severi gli spericolati tentativi di acrobazie del piccolo aereo agricolo, oltre agli amici di sempre, c’è Skipper, un burbero veterano della II Guerra Mondiale ormai vecchio. Spinto dagli amici Dusty trova il coraggio di chiedergli se voglia fargli da allenatore e dopo innumerevoli insistenze il piccolo aereo conquista la fiducia del vecchio combattente.

Dopo durissimi allenamenti Dusty è pronto, ma quando si presenta sul campo di aviazione per partecipare alla gara il piccolo aereo agricolo sarà deriso da dei concorrenti assai più blasonati di lui ….

(Regia: Klay  Hall – anno 2013)

COMMENTO:

Ebbene si, sono andato a vedere i cartoni animati (come venivano chiamati prima dell’era digitale), e non me ne vergogno, anche perché spesso l’animazione può dare vita alle fantasie più incredibili non avendo i limiti imposti dalla realtà. Questa volta poi, esiste un ulteriore motivo determinante nella scelta: la mia innata passione per il volo ed il mondo degli aerei!

Sin dai primi anni di vita ho coltivato questo sogno attraverso i giocattoli prima ed l’aeromodellismo poi, per finire con l’inevitabile tentativo di fare di questa passione il mio lavoro, purtroppo non andato a buon fine (sigh!). Così eccomi qua a volare con gli aerei della Pixar in una sala cinematografica gremita di bambini.

Il film, da punto di vista cinematografico, non è granché ma ragazzi credetemi, ho volato lo stesso guardando le prospettive aeree offertemi dalle immagini sullo schermo, mi sono emozionato nel sentire il “suono” roboante dei motori, ho sognato osservando i dettagli dei piccoli movimenti delle fusoliere scosse dalle vibrazioni e ho rivissuto tanti voli ed avventure immaginarie fatte per tanti anni con la fantasia.

Per essere sincero più che dalla bravura degli studi Pixar (piuttosto modesta) il piacere nella visione del film è venuto quindi della mia passione personale; ma se con me ha funzionato, chissà, la magia può innescarsi anche per altri mancati piloti, magari dai capelli brizzolati ma con il cuore ancora da bambino.

Il messaggio della storia è positivo ma non originale: “con il cuore si possono raggiungere risultati molto più grandi di quelli per cui si è stati costruiti!”.

Il soggetto è buono, ma sviluppo della storia e sceneggiatura sono piatti, anche quando il pericolo di certi momenti del volo od il dramma del vecchio aereo da guerra Skipper (un magnifico caccia f4u Corsair) avrebbero meritato scene molto più emozionanti o toccanti. Pazienza, la Pixar che ha realizzato Cars non era comunque un buon biglietto da visita. La Disney con un soggetto così intrigante avrebbe potuto puntare molto più alto!

Buon volo a tutti!

Annunci

Dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...