IL PARADISO DEGLI ORCHI

IL_PARADISO_DEGLI_ORCHITITOLO: IL PARADISO DEGLI ORCHI

GENERE: COMMEDIA, THRILLER

RATING:  * *

TRAMA:

Benjamin Malaussène è il fratello maggiore di una bizzarra famiglia allargata, creazione di una madre perennemente innamorata che finisce per fare figli con il compagno del momento. Il problema è che questi uomini regolarmente svaniscono nel nulla lasciando a Benjiamin il compito di prendersi cura dei fratelli.

Malgrado figli di padre diversi, Ben, Louna, Therèse, Jeremy, ed il Piccolo, si adorano e si aiutano a vicenda con la complicità del popolare quartiere di Belleville nella periferia parigina.

Per poter mantenere la sua disordinata famiglia, ogniqualvolta la madre sparisce per qualche fuga d’amore, Ben lavora ai grandi magazzini come “capro espiatorio”! il suo compito, in caso di lamentele per gli acquisti,  è quello di venire maltrattato ed insultato dal direttore di fronte ai clienti imbufaliti; l’umiliazione  è tale che i clienti, impietositi, desistono dal procedere per vie legali facendo risparmiare all’azienda un sacco di soldi.

La situazione, già difficile di per sé, inizia a complicarsi quando all’interno dei grandi magazzini si verificano dei misteriosi omicidi. Alcuni impiegati iniziano infatti a cadere vittime di strani ordigni esplosivi. Sfortuna vuole che Benjiam Malaussène sia sempre in prossimità del luogo dell’attentato, diventando inevitabilmente l’indiziato numero uno della polizia.

Il precipitare degli eventi costringe Ben ad indagare su quelle strane uccisioni, circondato dai sospetti del commissario Rabdomant, l’affetto e l’onere della sua ingombrante famiglia, un’attraente giornalista d’assalto ribattezzata Zia Jiulia, il suo cupo amico Stojil e Julius, il suo inseparabile cane epilettico …

(Regia: Nicolas  Bary – anno 2013)

COMMENTO:

Grandi attese ed aspettative per la trasposizione cinematografica del primo episodio della saga della famiglia Malaussène, fortunatissima serie di romanzi nati dalla penna magistrale di Daniel Pennac. Ma anche questa volta la regola secondo la quale è altissima la probabilità di rimanere delusi nel vedere un film dopo avere letto il libro dal quale è stato tratto, purtroppo è confermata!

Manca completamente l’approfondimento psicologico dei personaggi, le cui caratteristiche, così particolari e delineate, sono una delle chiavi fondamentali del successo dei romanzi nonché una componente importante per dare risalto ai toni umoristici della storia. Lo stile è infatti quello originale ed impegnativo del giallo-rosa che difficilmente funziona se non si ha del vero talento. Il risultato per lo spettatore è un film così leggero da non lasciar traccia alcuna.

Un Consiglio? Leggete il libro!

Annunci

2 pensieri su “IL PARADISO DEGLI ORCHI

    1. admin1962 Autore articolo

      Si, anch’io, avendo letto tutto il ciclo di Daniel Pennac, lo aspettavo con ansia … peccato.
      Ma sono rari i film che riescono a mantenere il livello dei libri dai quali sono tratti.
      Ciao Lupo e grazie per il tuo commento 🙂
      Ale

      Rispondi

Dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...