PACIFIC RIM

PACIFIC_RIM_def_gTITOLO: PACIFIC RIM

GENERE: FANTASCIENZA

TRAMA:

La faglia sottomarina del Pacifico è sede di un portale inter-dimensionale tra il nostro universo e quello di una misteriosa civiltà aliena.

Dagli abissi marini iniziano a fuoriuscire dei giganteschi mostri mutanti, nome in codice Kaiju, il cui scopo è quello di distruggere l’umanità per impadronirsi della terra.

Gli abitanti del pianeta di fronte al pericolo di estinzione decidono di allearsi per combattere la minaccia dei Kaiju, organizzando una difesa mai vista prima, quella affidata ai Jaeger, dei robot giganteschi alti come grattacieli di 30 piani, talmente grandi che devono essere guidati da coppie di piloti in connessione neuronale tra loro, di modo che ognuno di essi rappresenti un emisfero cerebrale del robot.

Raleigh Becket è stato uno dei più bravi piloti di Jaeger mai esistito, ma dopo la morte del fratello e co-pilota avvenuta in combattimento con un Kaiju classe 3, si ritira dall’esercito.

La situazione è disperata, ormai dalla breccia sottomarina continuano sempre più frequenti gli attacchi dei Kaiju evoluti alla classe 4 e 5. L’umanità è sull’orlo della catastrofe e rimangono solo quattro Jaeger ancora attivi in tutto il mondo.

Il capitano Stacker dovrà tentare il tutto per tutto nel tentativo di chiudere per sempre il portale inter-dimensionale, ma per la sua ultima missione avrà bisogno proprio del suo ex pilota Raleigh Becket.

(Regia: Guillermo del Toro – anno 2013)

RATING:  * * *

COMMENTO:

Siamo di fronte alla perfetta rappresentazione cinematografica dei mitici cartoni giapponesi degli anni ’70.  Mazinga Z e Gig Robot d’acciaio diventano realtà e combattono per salvare il mondo dai terribili mostri della civiltà Aniba!

Un impegno in termini di effetti speciali ciclopico e ben riuscito. I robots giganti sono un mix di sofisticata elettronica e pura meccanica, pertanto macchine da guerra vulnerabili alla stessa stregua di tank e sommergibili. Sarete i protagonisti di questa guerra tra titani e vi emozionerete per i colpi andati a segno nel frastuono assordante della battaglia.

Guillermo del Toro riesce a tenere altissima la tensione per l’intero film, un risultato non da poco. Tuttavia il mio giudizio non è univoco e oscilla tra l’entusiasmo e la perplessità: la continua mancanza di respiro e il continuo rumore assordante di ferraglia per tutti i 113 minuti di film, la mancanza di spessore psicologico dei personaggi, lo stridente scontro tra pesanti macchine di acciaio e dinosauri, evoluti ma sempre di carne ed ossa, rischiano di generare un leggerissimo senso di monotonia e noia. Diciamo che visivamente il film è impeccabile ma interiormente … alle epiche gesta di questi guerrieri di metallo manca forse qualcosina.

Annunci

Dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...