AFTER EARTH

after_earthTITOLO: AFTER EARTH

GENERE: FANTASCIENZA

TRAMA:

La specie umana, dopo aver distrutto e reso inabitabile il pianeta terra, per sopravvivere è costretta ad una migrazione spaziale sul pianeta Nova Prime dove gli alieni oppongono però una strenua resistenza scatenandogli contro gli Ursa, dei mostri letali.

A difendere gli umani il mitico corpo degli United Ranger, comandati dal generale Cypher Raige.

Suo figlio Kitai, poco più che adolescente, ha un rapporto conflittuale con il severo padre e cerca in tutti i modi di stabilire un contatto emulandolo per entrare nel corpo dei Ranger ma senza successo.

Dopo una lunga assenza Cypher Raige torna a casa per un breve congedo e la moglie ne approfitta per suggerirgli di stare vicino al giovane Kitai che sta attraversando una fase molto difficile.

Il duro generale propone allora al figlio di accompagnarlo nella prossima missione per passare un po’ di tempo insieme, ma durante il viaggio l’astronave ha un incidente e sarà costretta ad un rovinoso atterraggio di emergenza proprio sull’ormai inospitale pianeta terra. Sarà l’inizio di una mortale avventura …

(Regia: M. Night  Shyamalan – anno 2013)

RATING:  * *

COMMENTO:

Continuano per la terra le visioni di scenari futuri apocalittici, ma il soggetto di Will Smith zoppica per le incongruenze! Anche la scelta di farsi da parte, per lasciare il ruolo da protagonista al figlio Jaden, appare perdente.

Unico aspetto emozionante del film gli scenari naturali ricostruiti fra Utah, Costa Rica e Islanda.

La fantascienza è un genere cinematografico difficile che richiede di essere trattato con estrema cautela se non si vuole scadere nelle trappole della incoerenza; se poi si aggiunge che le risorse a disposizione non erano scarse, il peccato non è veniale.

Perché le future forze armate di una civiltà così avanzata si basano sugli stessi armamenti degli antichi romani? La domanda è talmente evidente e spontanea da accompagnare lo spettatore per tutto il film rovinandolo irrimediabilmente.

Una scienza così straordinaria non si sarebbe dovuta nemmeno  scomodare ad inventare stupefacenti raggi laser, fasci di protoni od impulsi di energia quando una obsoleta e volgare mitragliatrice avrebbe potuto risolvere alla radice tutti i problemi, eppure lance, spade e armi bianche sono i primitivi strumenti offensivi e difensivi inspiegabilmente utilizzati dagli avveniristici United Ranger Corps in questo film; il risultato è che da una parte gli uomini del generale Cypher Raige (Will Smith)  creano a comando tunnel spazio-temporali per sottrarsi a tempeste di asteroidi, dall’altra combattono a colpi di “perdigoni” contro un branco di babbuini; veramente fastidioso.

L’illogicità è tale da compromettere l’intero impianto del film impedendo agli spettatori lo scattare dell’empatia.

Per non parlare del ruolo di “fatina buona dei boschi” affibbiato, con una forzatura che rasenta il ridicolo, ad un’aquila gigante! La motivazione di questo comportamento assurdo per un volatile dovrebbe trovarsi nell’antefatto che vede l’aquilona catturare come un bruco il giovane Kitai Raige (Jaden Smith) per poi darlo in pasto ai suoi piccoli, senonché il pseudo bruco, difendendo se stesso e i pulcini dall’attacco di strani felini, avrebbe fatto breccia nel cuore dell’aquilona e generato in lei sentimenti di gratitudine, tali da spingerla a ricambiare il favore salvandolo dal congelamento con il calore del proprio corpo. Una forzatura che, oltre ad essere etologicamente scorretta, scade nel clichè del solito aiuto provvidenziale da parte delle immancabili fatine, tanto care alle vecchie fiabe per bambini, creando una intollerabile commistione tra generi cinematografici.

Il pezzo forte di tutto il film sarebbe lo scontro finale con l’ursa, un essere a metà tra il manganocchio di Pitch Black e alien dell’omonimo film, ma più che altro ricorda l’epico scontro tra S. Giorgio ed il povero drago; al giovane Kitai mancava soltanto l’elmo piumato ed era a posto.

L’unica vera trovata originale del film è la frase finale pronunciata dal figlio del mitico generale Cypher Raige, che inaspettatamente, dopo la traumatica esperienza da boy scout nel bosco, ha un rigurgito da vero anti-eroe e dice:”Papà, io voglio lavorare con la mamma!”.

Niente da fare Will Smith è un ottimo attore ma non è maturo per ideare soggetti cinematografici, soprattutto quando è condizionato dal tentativo di promuovere la carriera di Smith junior!

Annunci

5 pensieri su “AFTER EARTH

    1. admin1962 Autore articolo

      Quindi l’hai visto? Meglio Oblivion senza ombra di dubbio!
      A parte la serie dei film d’essai del cinema all’aperto a Villa Muscas, stò pensando di andare a vedere nelle sale commerciali L’uomo d’acciaio e World war Z con Brad Pitt … tu che ne pensi?

      Rispondi
  1. Marco Piras

    L’uomo d’acciaio non è malvagio (il che probabilmente per i fan vuol dire che è bello, a me Superman non è mai piaciuto come personaggio) ma è veramente TROPPO lungo. Arrivi alla fine che non la smettono più di scazzottarsi. Però è sicuramente valido, specie rispetto a Superman Returns.
    World War Z senza infamia né lode, il concept è interessante ma un film di zombi con rating PG-13 mi lascia perplesso (non che volessi per forza lo splatter, intendiamoci). Il libro mi è piaciuto di più, ma in comune col film ha solo il titolo.
    Intanto aspetto Pacific Rim!

    Rispondi
    1. admin1962 Autore articolo

      Acc… mi stai anticipando di brutto!!!
      Ho visto ieri l’Uomo d’acciaio e la recensione la pubblico domani.
      Poi la prossima fine settimana devo andare a vedere Brad e gli zombi … ti farò sapere Marc!
      Grazie come sempre per i tuoi commenti 😉
      A presto

      Rispondi
    2. admin1962 Autore articolo

      PS Pacific Rim mi sembra la pedissequa rappresentazione cinematografica di GIG Robot d’acciaio! 🙂

      Per Gli Zombi di World War Z pensi che un rating PG-51 possa andare? 😉

      Rispondi

Dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...