IL GRANDE E POTENTE OZ

il_grande_e_potente_ozTITOLO: IL GRANDE E POTENTE OZ

GENERE: FANTASY

TRAMA:

Oscar Diggs è un mago da fiera che sopravvive illudendo ingenui spettatori e ragazze innamorate, girando per il Kansas con il suo carrozzone.

Nel tentativo di sfuggire alle ire di un rivale stufo dei sui inganni, Oscar è costretto a salire su una mongolfiera, che, inghiottita da un tornado, lo trasporterà in un mondo incantato: il mondo di Oz, i cui abitanti vivono nell’attesa del grande mago che li libererà per sempre dalla strega cattiva.

In quel strampalato regno fatato, Oscar Diggs si imbatterà in mirabolanti creature e in tre sorelle: le streghe  Theodora, Evanora e Glinda. Ma capire chi siano i buoni e chi i cattivi non sarà così scontato…

(Regia: Sam  Raimi – anno 2013)

 RATING:  * * *

 COMMENTO:

Un bel film Disney, non eccezionale ma gradevole e spensierato.

Un favola in cui immergersi e dimenticare per un attimo gli affanni quotidiani, tra scimmie volanti, castelli mirabolanti ed una natura di magica bellezza.

Il genere è fantasy, ma dimenticate le tipiche atmosfere nord europee popolate da troll ed elfi; qui siamo nel pieno della cultura americana e dei suoi miti.

Il Mago Oz incarna lo spirito intraprendente e spregiudicato dell’imprenditore del libero mercato: visionario, ambizioso, imbroglione, pieno di vita, pronto ad andare verso l’ignoto e l’avventura con spirito ottimistico e positivo. Un Grande motivatore, capace di creare e tener desto il sogno di un popolo mite (Quadrangoli, Minutoli, Stagnini e Strizzoli) ma idealista e sognatore; atteggiamento mentale che ai nostri occhi può apparire un po’ ingenuo, ma che costituisce il vero punto di forza del popolo americano, a dispetto delle stanche e disilluse democrazie occidentali, in piena decadenza forse perché troppo antiche.

Un’altra caratteristica tipicamente U.S.A. è la grandissima fede riposta nella tecnologia come l’arma più potente e risolutiva; la risposta concreta e reale, pragmatica e pratica, in grado di contrastare e vincere anche le più misteriose forze della magia o della metafisica, alla portata di tutti e senza particolari sforzi mentali o sacrifici da anacoreta.

Ricordate qual è la risposta di gran parte della cinematografia americana ai fenomeni paranormali, fantasmi e compagnia cantante? Ma l’elettronica ovviamente, stile Ghostbusters o Insidious. Il pensiero dominante è che con la tecnologia si può risolvere qualunque problema, e ben lo sa il nostro Mago con la corporazione degli “stagnini” del regno di Oz.

Un’altra citazione è quella della “non violenza” praticata dalle tante comunità religiose statunitensi, dai Quaccheri agli Amish, e riproposta nel film dal mite popolo di Oz.

Carissimo agli statunitensi è inoltre l’outing: ”Io non sono un vero mago, sono un imbroglione” dice Oscar Diggs, un valore che questo popolo ama e ripropone in tutti i campi, da quello politico (vedi le confessioni pubbliche relative agli scandali sessuali di alcuni loro presidenti) a quello cinematografico, pieno zeppo di confessioni e ravvedimenti da parte dei protagonisti di turno, ai quali il generoso popolo americano non fa mancare il perdono: un meccanismo che, se ci fate caso, ritroverete in migliaia di film.

Ultimo ingrediente per citazione ma non per importanza, la potenza dell’illusione creata dal cinema: cos’è il grande e potente Oz se non un’immagine cinematografica? Pensate solo per un istante alla straordinaria (e nel contempo spaventosa) standardizzazione dei valori che il cinema sta facendo su scala planetaria, o pensate che il Gam gam style del coreano  Psy sia un caso?!?

Sin troppo banali i messaggi morali della favola: l’amore è una forza dirompente ed una donna tradita può trasformarsi in una vera e propria strega se si lascia trascinare dalla gelosia; oppure: il pensiero positivo è una forza potentissima, credete e tutto sarà possibile!

Buon divertimento.

Annunci

2 pensieri su “IL GRANDE E POTENTE OZ

Dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...